SEZIONI
SEI IN: Home page  Chi siamo
ARTICOLI PUBBLICATI
   


 
ARCHIVIO ARTICOLI
 
 
 
 
   
 

Caro amico,
nel 1984 è stato costituito l’Istituto Cintamani, associazione culturale che, ispirandosi ai principi della Nuova Era, vuole invitare a collaborare, in compartecipazione di gruppo, tutti coloro che sentono il fuoco del servizio e quello slancio di amore per l’umanità che nasce da un preciso senso di responsabilità spirituale.

PROPOSITO
L’Istituto si propone di aiutare coloro i quali sentono la necessità di migliorare se stessi e l’umanità e vogliono avvicinarsi in modo sistematico all’esoterismo, ovvero a quelle realtà del mondo soggettivo su cui si basano tutte le espressioni religiose e spirituali. Esso si propone quindi, in modo preminente, un fine divulgativo ed educativo e cerca di soddisfare soprattutto le necessità di coloro che iniziano ad interessarsi all’argomento o che hanno le idee confuse. Occorre tener presente che molti, pur alla ricerca di nuovi valori e pur approfondendo l’esoterismo, scelgono di rimanere e di operare all’interno della propria organizzazione particolare poiché riconoscono che per il Cristo o Maitreya, capo della Gerarchia, non vi sono barriere religiose e che per la sua coscienza non ha alcuna importanza la fede che un uomo professa.

SIMBOLO
In un’antica leggenda orientale, Cintamani (sanscrito, Gioiello del Mondo) sta per la realtà centrale dell’uomo e corrisponde alla pietra filosofale degli alchimisti. Quest’ultima trasmuta il piombo in oro, ossia produce la trasmutazione della natura personale dell’uomo in quella divina. Il Gioiello, tra l’altro, è anche simbolo di quella Saggezza Eterna di cui nessun ricercatore serio è mai rimasto privo. Ma essa non è altro che uno strumento, un insieme d’indicazioni che mostrano la Via e propongono l’esperienza diretta. Sta a noi intuirne la bellezza, la capacità inerente di eliminare tutte le problematiche e le sofferenze umane, non sminuirne l’importanza e soprattutto applicarla alla vita. Fatto questo avremo trasformato, tramite la conoscenza, il piombo dell’ignoranza nel prezioso oro dell’illuminazione, ed avremo eliminato quelle incrostazioni che c’impedivano di vedere nella giusta luce quel tesoro che è sempre esistito in noi e negli altri.

INSEGNAMENTO
La verità è simile ad un diamante sfaccettato, quindi l’Insegnamento, malgrado emani da quell’unica sorgente che è la Gerarchia dei Maestri, assume varie coloriture a seconda del particolare raggio su cui è dato e del tipo di mente o canale che viene usato, quindi si distingue per delle caratteristiche precise. A questo scopo basti confrontare, per quel che riguarda l’occidente e l’ultimo secolo, l’Insegnamento dato da H.P. Blavatsky (1875-1891), quello del Tempio dato dal Maestro Hilarion (1900-1918), quello dell’Agni Yoga dato dal Maestro Morya (1924-1937), e quello di A.A. Bailey dato dal Maestro Tibetano (1919-1949). L’Istituto quindi non possiede un determinato credo dogmatico perché sa che la conoscenza viene diffusa in varie forme congeniali ai vari tipi di mente, e che si basa su quei Principi immutabili della Saggezza Eterna esistenti in tutti i paesi ed in tutti i tempi. Questi, lungi dall’essere vuote teorie mentali, rappresentano il Sentiero tracciato dalla Gerarchia, l’insieme di quegli Esseri che, avendo trasceso lo stato umano ed avendo avuto l’esperienza diretta o rivelazione del Divino nell’uomo e nell’universo, hanno scelto di rimanere sulla terra ad insegnare all’umanità. Va ricordato soprattutto che l’insegnamento non deve essere accettato supinamente per autorità, solo perché vien dato da un Maestro, ma solo se soddisfa la nostra ragione e la nostra coscienza. In caso contrario migliaia di scritti sciocchi, ma che si pretende siano ispirati da fonti autorevoli, dovrebbero essere accettati come validi. Si dimostra qui utile all’aspirante la preziosa qualità della discriminazione. Il vero insegnamento non si arroga quindi alcuna autorità, e va valutato per il suo valore intrinseco. Limitato come è dalle parole, deve essere offerto senza spirito dogmatico e fare appello soltanto al maestro che risiede nel cuore di ogni uomo.

ATTIVITÀ
Esistono e vanno formandosi vari servizi a disposizione dei soci e chiunque può usufruirne o collaborare alla loro attuazione.
Tra questi:
1. Servizio d’informazione, biblioteca e richieste di chiarimento sull’insegnamento.
2. Servizio di traduzione e stampa di opuscoli e libri.
3. Servizio di formazione, con corsi introduttivi in sede ed in altre città, conferenze.
4. Meditazioni di gruppo ed incontri estivi.

Gli opuscoli ed il materiale informativo di introduzione all’esoterismo vengono dati gratuitamente. Vi è posto per molti tipi di iniziative portate avanti dagli stessi soci, i quali approvano un piano annuale e lo realizzano con la loro libera collaborazione attiva allo scopo di pervenire ad un efficace servizio di gruppo.

Il Presidente
Stefano Martorano
 

   
 
La Grande Invocazione
 
Istituto Cintamani - Via San Giovanni in Fiore, 24 - 00178 Roma - Italia - Tel. +39 06 7180832 / Fax +39 06 7180832